This content is available in English

Parlamento europeo: risoluzioni su Hong Kong e confine Usa-Messico. “Profonda preoccupazione per situazione migranti”

(Strasburgo) Il Parlamento europeo “invita il governo di Hong Kong a ritirare gli emendamenti controversi proposti alla sua legge sull’estradizione, che ha indotto la popolazione di Hong Kong a scendere in strada con una partecipazione senza precedenti. Si teme che la nuova legge possa consentire più facilmente di consegnare persone alla Cina per motivi politici”. Nella giornata odierna, che chiude la plenaria dell’Europarlamento a Strasburgo, l’assemblea ha adottato risoluzioni sui diritti umani in Russia, Hong Kong e sulla questione del confine tra Usa e Messico. I deputati chiedono “alle autorità di Hong Kong di rilasciare immediatamente e ritirare tutte le accuse contro i manifestanti pacifici e di avviare un’indagine indipendente e imparziale sull’uso della forza da parte della polizia contro la folla”. L’Eurocamera – afferma il documento approvato per alzata di mano – condivide “molte delle preoccupazioni espresse dai cittadini di Hong Kong”. Il Parlamento ha poi espresso “profonda preoccupazione per la situazione nella quale si trovano i migranti e i richiedenti asilo alla frontiera tra Stati Uniti e Messico, in particolare per la situazione dei minori migranti”. Si sottolineano in particolare le “pessime condizioni nelle quali vengono trattenuti i migranti e i richiedenti asilo presso i centri di detenzione dei servizi di immigrazione, dove mancano adeguate strutture sanitarie, un’alimentazione dignitosa e servizi igienico-sanitari appropriati”. Il testo è stato approvato con 330 sì, 252 contrari e 55 astensioni.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo