Codice rosso: Previte (Cristiani per servire), “punisce saggiamente femminicidi e violenza contro donne. Tutti chiamati a difendere valore vita umana”

“Femminicidi e violenze di qualunque genere sulle donne vengono saggiamente puniti da una legge”. Plaude all’approvazione della legge sul “Codice rosso” Franco Previte, presidente di “Cristiani per servire”, osservando in una nota come la violenza sulle donne coinvolga ormai anche i bambini, i disabili e le persone indifese. “Non possiamo non ricordare quelle donne, madri, sorelle, figlie vittime indifese di violenze d’ogni genere, soprattutto di stupri ricorrenti che lasciano nella vittima profondi solchi, a volte irreparabili anche di natura psichica condotte da uomini senza scrupoli”, scrive richiamando i continui episodi di cronaca che “lasciano sempre più sgomenti e disgustati e sarebbero ancor più gravi se venissero compiuti su donne psichicamente instabili”. Secondo Previte, “la dignità umana è un grande capitale da salvare” e “l’eliminazione della violenza contro le donne sancisce l’importanza di taluni valori fondamentali etici e sociali che chiunque, cristiano o meno, deve ricordare perché dare scandalo è contro il valore della civiltà, è contro la morale e l’insegnamento della Chiesa”. “Tutti – conclude – siamo chiamati a tener viva la coscienza della grandezza e del valore di ogni vita umana”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo