Germania: Marc Frings nuovo segretario generale del Comitato centrale dei cattolici tedeschi

Marc Frings sarà il nuovo segretario generale del Comitato centrale dei cattolici tedeschi (ZdK) su suggerimento del presidente Thomas Sternberg. Frings, 37 anni, sostituirà l’attuale segretario Stefan Vesper, che lascia dopo vent’anni di attività all’interno dello ZdK: nello scorso settembre aveva preannunciato l’intenzione di dimettersi “per permettere a un giovane di assumerne il compito”, in vista delle sfide a cui è chiamata la Chiesa tedesca nei prossimi anni. Nato a Neuwied in Renania-Palatinato nel 1981, Frings ha studiato scienze politiche, diritto pubblico e civile, nonché tematiche di peace-keeping a Marburg e Lille. Ha vissuto in Cisgiordania nel 2001-2002 e nel 2009-2010, e dopo essere entrato nel Kas – Fondazione Kondrad Adenauer, ha lavorato dal 2010 al 2012 come tirocinante e assistente di progetto presso l’ufficio di Indonesia e Timor Est. Ha poi lavorato per tre anni nel team regionale Asia e Pacifico. Qui è stato particolarmente coinvolto nei settori della sicurezza energetica e dei cambiamenti climatici.
Nel 2015 Frings è tornato in Medio Oriente per dirigere l’ufficio dei territori palestinesi del Kas a Ramallah. Secondo Marc Frings, la Chiesa in Germania ha bisogno di nuovi impulsi, e in una prima intervista rilasciata domenica 14 luglio a Domradio di Colonia, ha affermato di sperare in un dialogo programmato sulle riforme: “I vescovi hanno bisogno che i laici riguadagnino una fede profonda e lo ZdK ha bisogno della Conferenza episcopale per promuovere il loro programma di riforme e attuarlo nel miglior modo possibile”. Frings diverrà segretario generale dello ZdK il prossimo 1° gennaio 2020.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo