Diocesi: Latina, morto don Natale Mantovani, missionario in Sudafrica, Australia e Albania

Saranno celebrati da mons Mariano Crociata, vescovo di Latina-Terracina-Sezze-Priverno, lunedì 15 luglio alle 16 nella parrocchia di Sant’Anna a Pontinia (Lt), i funerali di don Natale Mantovani, morto ieri all’età di 86 anni. Nato ad Ariano nel Polesine (Ro), da giovane è entrato nella congregazione della Sacra Famiglia di Nazareth, nota come Piamarta dal nome del fondatore, ed è stato ordinato presbitero nel 1961. La sua vita sacerdotale è stata pervasa da uno spirito missionario e ha svolto una prima esperienza di servizio in Sudafrica. A Latina è arrivato grazie alla presenza, nella parrocchia di Pontinia, della sua famiglia religiosa. All’inizio degli anni Settanta, ha scelto di proseguire il ministero come sacerdote diocesano e nel 1975 si è incardinato nell’allora diocesi di Terracina-Latina, Priverno e Sezze. Nominato parroco di Santa Maria Assunta in Cielo a Sermoneta (Lt), nel 1981 ha chiesto di essere mandato missionario in Australia. Rientrato in diocesi nel 1984, è stato prima amministratore parrocchiale e poi parroco della chiesa di San Donato vescovo e martire a Borgo San Donato, nel comune di Sabaudia (Lt). Negli anni Novanta ha svolto ancora un’esperienza di missione, nel villaggio di Shiroka, vicino Scutari in Albania, allora sostenuto dalla diocesi di Latina. Lì si è occupato della costruzione di due chiese, locali parrocchiali e altre opere per i residenti, con cui ha condiviso tutto, anche i soprusi, subendo tre rapine. Nel 2010 ha chiesto di essere sollevato dall’incarico di parroco per motivi di salute.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori