Solidarietà: Csv Vicenza, al via rete di servizi integrati sul territorio in risposta alle fragilità. Domani incontro sulla violenza di genere

Il Centro di servizio per il volontariato (Csv) della provincia di Vicenza ha avviato il progetto “Una rete di servizi integrati a sostegno del territorio”, finanziato dalla Regione Veneto con risorse statali del ministero del Lavoro e delle Politiche sociali. Obiettivo, fornire una risposta strutturata alle differenti fragilità riscontrate a Vicenza e provincia. Formazione e rete saranno quindi le parole chiave per facilitare l’accesso e la conoscenza dei servizi di sostegno di qualità alle persone che vivono a rischio di esclusione sociale. Mettere in rete e far collaborare gli enti già attivi sul territorio negli ambiti di povertà, violenza di genere ed emarginazione sociale, permetterà anche l’approfondimento specifico grazie a percorsi formativi dedicati alle associazioni e ai volontari. Le realtà che stanno costruendo questa forte sinergia insieme al Csv di Vicenza sono diversi Centri di aiuto alla vita, associazioni di volontariato di varie tipologie, oltre alla Prefettura, alla Provincia e al Comune di Vicenza e ad altri Comuni del territorio con il supporto delle Ulss. Tra le fasi progettuali, la mappatura dei servizi esistenti in tutta la provincia con la creazione di uno sportello dedicato e di un sito web di riferimento oltre a materiale informativo multilingue. Aspetto fondamentale è la formazione. Appuntamento domani presso la sede del Csv di Vicenza. La psicologa clinica e formatrice Maria Luisa Bonura parlerà di violenza di genere in tutte le sue forme: psicologica, economica, fisica, sessuale, stalking e violenza assistita da parte dei minori, per passare poi ad analizzare gli ostacoli e le difficoltà nei percorsi di uscita. Verranno approfonditi anche buone prassi e possibili “passi falsi” di chi vuole porsi in un ruolo di aiuto. Info: www.csv-vicenza.org.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori