Diocesi: Bologna, domani al santuario di S. Maria delle Budrie l’arcivescovo Zuppi presiede la celebrazione per santa Clelia Barbieri

In occasione della solennità di santa Clelia Barbieri l’arcivescovo di Bologna, mons. Matteo Maria Zuppi, presiederà nella serata di domani, 13 luglio, la celebrazione eucaristica con cui termineranno i festeggiamenti in onore della patrona dei catechisti dell’Emilia Romagna. Clelia Barbieri, giovane persicetana scomparsa a soli 23 anni, è la fondatrice della Congregazione religiosa delle Minime dell’Addolorata, oggi presente non solo in Italia ma anche in Africa, Asia e America Latina. Al suo santuario, che sorge a Le Budrie dove è nata e vissuta, giungono ogni anno diverse migliaia di persone da Bologna, dalle altre diocesi della regione e d’Italia, e anche dall’estero.
Le celebrazioni in onore della santa prenderanno il via oggi, venerdì 12 luglio, con la messa che, alle 20.30, sarà presieduta da mons. Ernesto Vecchi, vescovo ausiliare emerito di Bologna. La giornata di domani sarà scandita da appuntamenti di preghiera e celebrazioni. Alle 7.30 verranno recitate le Lodi, poi alle 8 e alle 10 verranno celebrate due messe, presiedute rispettivamente da mons. Gabriele Cavina, parroco di Le Budrie, e mons. Stefano Ottani, vicario generale per la sinodalità dell’arcidiocesi di Bologna. Dalle 16 adorazione eucaristica, poi alle 18 la recita dei Vespri, presieduta da mons. Amilcare Zuffi, vicario della zona pastorale Persiceto-Castelfranco. Alle 20 la recita del Rosario e, a seguire, la concelebrazione eucaristica presieduta dall’arcivescovo Zuppi.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori