San Benedetto: mons. Cipolla (Padova), “oggi c’è bisogno di uomini e donne di pace”

“Oggi c’è bisogno di uomini e donne di pace, di cristiani consapevoli che un legame di fraternità li lega a ogni persona e un legame d’amore privilegiato li lega a Cristo: ogni volta che sfamano, dissetano, vestono, curano, accolgono i suoi fratelli più piccoli, lo fanno a Lui. Spalanchiamo le nostre menti e i nostri cuori e amiamo! Spalanchiamo le nostre comunità al discernimento dell’oggi, che interpella il nostro essere testimoni dell’Amore”. Lo scrive mons. Claudio Cipolla, vescovo di Padova, nella lettera che ha inviato oggi alle comunità parrocchiali in occasione della festa di san Benedetto, patrono d’Europa. “Dio ci dona sempre la fantasia e il coraggio necessari ad aprirci con bontà alla storia, persino quando alle nostre forze pare impossibile e la realtà ci spaventa”, prosegue il presule. Il vescovo di Padova non nasconde il proprio “dolore nel sentire come la barbarie di linguaggio e di atteggiamenti verso i poveri che cercano approdo nelle nostre terre e verso quanti prestano soccorso” e “la legittimazione all’annullamento dei diritti umani contaminino, spesso, i pensieri e i sentimenti nostri e delle nostre comunità”. L’invito è quello di “costruire comunità di pace”, sull’esempio di san Benedetto, che “partì dalla conversione del cuore e poi costruì monasteri, che divennero nel tempo quello che Papa Francesco definisce ‘culla della rinascita umana, culturale, religiosa e anche economica del continente’”. “Preghiamo san Benedetto – conclude mons. Cipolla – affinché aiuti l’Europa a fare scelte coraggiose di solidarietà, di accoglienza e di inclusione e affinché in ciascuno di noi cresca il desiderio di comprendere in modo sapiente quanto stiamo vivendo, per imparare a farci carico dei fenomeni mondiali a partire dai nostri piccoli comportamenti quotidiani e a perseverare nell’opera di comunione e fraternità verso ogni fratello e ogni popolo che ci tende la mano”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo