Pace: Verri (Fond. Matera 2019), “Cultura senza pace non è nulla. Matera sosterrà progetto di Rondine”

“Sottrarre una cifra simbolica dal bilancio della Difesa da destinare alla formazione di futuri leader di pace”: Nel giorno della presentazione del Rapporto annuale 2018 (Roma, Senato della Repubblica), Franco Vaccari, presidente e fondatore di Rondine Cittadella della pace, ha rilanciato la sfida ai Paesi del mondo, contenuta nella campagna Leaders for Peace, lanciata sei mesi fa al Palazzo di vetro dell’Onu e presentata anche al presidente della Repubblica Sergio Mattarella e a Papa Francesco.

Franco Vaccari, foto SIR/Marco Calvarese

“Si tratta – ha detto Vaccari – di spostare la cifra necessaria per acquistare un’arma per finanziare una borsa di studio per formare giovani che rifiutano la guerra per diventare leader di domani”. Un appello destinato anche alla società civile “perché possa sostenere il lavoro di Rondine non solo per incidere nei contesti di guerra, ma anche nelle conflittualità insite nella società, dove la cultura del nemico prolifera provocando nuove forme di conflitto sociale”. La campagna, che ha ottenuto il sostegno ufficiale del Governo italiano tramite la firma del presidente del Consiglio Giuseppe Conte, e da oggi potrà contare anche su quella della “Fondazione Matera – Basilicata 2019”. Il suo direttore generale, Paolo Verri, infatti, durante la presentazione del Rapporto 2018 ha annunciato che “Matera sosterrà questo grande progetto di cultura della pace di Rondine e lo promuoverà presso tutte le Capitali europee della Cultura”. “La cultura senza pace non è nulla. Non si può fare sviluppo senza lavorare anche sulla qualità delle persone che lavorano sui territori – ha detto Verri –. Quindi Matera sostiene questo grande progetto di cultura della pace di Rondine e ne farà anche la base di una discussione con i nostri cittadini e i nostri volontari. Perché noi lavoriamo proprio sulla partecipazione diretta per la costruzione della qualità dello spazio urbano. Questo è l’apporto che daremo a Rondine con tutto il cuore e con tutto l’intelletto”. L’impegno si concretizzerà in occasione dell’evento di chiusura dell’anno di Matera come Capitale europea della Cultura che si terrà il 20 dicembre alla presenza dei rappresentanti di tutte le Capitali europee passate e delle prossime dieci. Verri proporrà la presentazione della campagna di Rondine perché possa essere raccolto dall’Europa della società civile. Sono circa trenta i Paesi del mondo con cui Rondine sta lavorando per ottenere il sostegno alla sua campagna Leaders for Peace. Un lavoro diplomatico sostenuto anche dal Governo italiano come ribadito da Elisabetta Belloni, segretario generale del ministero degli Affari esteri: “La nostra rete diplomatica sta dando un contributo sostanziale alla campagna Leaders for Peace. Le nostre sedi diplomatiche sono state infatti mobilitate per promuovere l’adesione dei Paesi di rispettivo accreditamento all’Appello dei giovani di Rondine. La Farnesina continuerà pertanto ad offrire, con il massimo impegno, tutto il suo appoggio alle iniziative di Rondine”. Annunciato, inoltre, un nuovo evento a dicembre alle Nazioni Unite di New York, per estendere la rete dei sostenitori tra i Paesi membri.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo