Diocesi: mons. Satriano (Rossano-Cariati), “la gente ha fame di una fraternità vera e sincera che ci aiuti a rinascere”

“La gente ha fame di una fraternità vera e sincera che ci aiuti a rinascere”. Lo ha detto mons. Giuseppe Satriano, chiudendo ieri pomeriggio a San Giovanni Rotondo l’assemblea diocesana di Rossano-Cariati. “Fraternità è il porsi di fronte all’altro, alle sue fatiche, ai suoi problemi, ai suoi ideali e camminare un po’ con lui”, ha detto l’arcivescovo, sottolineando come “abbiamo bisogno di ascolto accogliente, ospitale, capace di metterci in un atteggiamento di condivisione e reciprocità”. Per mons. Satriano, “abbiamo bisogno di sguardi disarmati e poveri da giudizi e pregiudizi” e “di ritrovarci compagni di strada e non maestri, dispensatori di soluzioni”. “Abbiamo bisogno di riscoprirci bisognosi dell’altro per contattare la verità di ciò che siamo, di tanto amore vero, reale, sincero. Abbiamo bisogno di Dio e della sua misericordia”. L’arcivescovo rossanese ha evidenziato che “rinnovare il volto delle nostre comunità non è questione di architetture pastorali ma di atteggiamenti veri, di spazi non prepotenti”. Infatti, “chi si illude di possedere tutto o di sapere tutto, non si mette in viaggio, non dà fiducia alla vita, agli altri, a Dio. Solo chi ha spazi vuoti può lasciarsi parlare e riempire dall’amore che viene da Dio”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo