Difesa: Comece, “tecnologia al servizio della pace”. Si “esprima un divieto ai sistemi armati senza controllo umano”

(Bruxelles) “La tecnologia al servizio della pace” è il documento che la Commissione degli episcopati dell’Unione europea (Comece) ha pubblicato oggi per “contribuire al dibattito in corso sullo sviluppo e l’uso delle tecnologie armate sempre più sofisticate”. Nel momento in cui l’Ue “sta lanciando iniziative per rafforzare la cooperazione operativa e industriale tra gli Stati membri in risposta alle legittime preoccupazioni di sicurezza dei cittadini europei”, la Chiesa cattolica ricorda che “le tecnologie dovrebbero essere al servizio della sicurezza di individui, famiglie e comunità”. Nel documento si descrivono alcuni rischi sul piano della sicurezza, della legalità e dell’etica relativi a strumenti quali le armi telecomandate o le armi automatiche e autonome. Dalla Comece anche una serie di raccomandazioni: le politiche legate a ricerca, sviluppo, proliferazione, esportazione e utilizzo di queste armi autonome avvenga nel “pieno rispetto delle regole internazionali sui diritti umani e il diritto umanitario”; si cerchi l’“armonizzazione globale degli standard legali, di sicurezza e etici”; si garantisca “la trasparenza del software di intelligenza artificiale utilizzato in questi sistemi; si “esprima un chiaro divieto di sistemi armati completamente autonomi senza alcun vero controllo umano”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia