Dialogo interreligioso: Pftim sez. San Tommaso, domani il convegno “La Via della Sapienza. Le religioni al servizio dell’umanità”

Un appuntamento nel segno del dialogo e della pace nella costruzione della società. Domani, venerdì 7 giugno, a partire dalle ore 10, presso la sezione San Tommaso d’Aquino della Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia meridionale (Pftim), a Napoli, in viale Colli Aminei 2, avrà luogo il convegno “La Via della Sapienza. Il dialogo tra cristiani e taoisti. Le religioni al servizio dell’umanità”, organizzato dalla stessa Facoltà in collaborazione con la Chiesa taoista d’Italia e con il Centro studi francescani per il dialogo interreligioso e le culture.
“L’incontro”, ricorda una nota, è “ancor più significativo perché realizzato a pochi giorni dall’arrivo in città di Papa Francesco per prendere parte proprio ad un convegno della Facoltà sulla teologia nel contesto del Mediterraneo”. L’appuntamento sarà aperto al pubblico e prevede gli interventi di relatori provenienti da cinque nazioni e due continenti, tra i quali mons. Gaetano Castello, preside della Pftim, don Francesco Asti, vice preside della Pftim e decano della sezione San Tommaso d’Aquino, don Antonio Ascione, docente di filosofia presso la Pftim, padre Edoardo Scognamiglio, docente di teologia presso la Pftim e direttore del Centro studi francescani per il dialogo interreligioso e le culture, Fenglin Zhang, segretario generale dell’associazione taoista di Cina, Karine Martin, presidente dell’associazione taoista di Francia, Pedro G. Murcia Casas, vice presidente dell’associazione taoista di Spagna, Lee Ziling, vice segretario della Taoist Mission di Singapore, Vincenzo di Ieso, prefetto generale della Chiesa taoista d’Italia, moderati da Michele Giustiniano, teologo specializzato in ecumenismo e dialogo.
“Siamo in cammino verso la realizzazione di una fraternità universale – ha dichiarato padre Edoardo Scognamiglio – in cui l’amore, il dialogo, l’accoglienza e il rispetto tra popoli, culture e religioni favoriscono l’incontro tra le differenze e ci educano alla possibilità di leggere ogni diversità come risorsa e dono e non quale pericolo per la propria identità. In questo percorso di pedagogia del dialogo si inserisce questa giornata di convegno interreligioso sulla Via della Sapienza tra Oriente ed Occidente”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa