Scuola cattolica: Fidae al congresso internazionale Oiec. Kaladich, “istruzione per tutti associata alla parola di Dio”

La Fidae (Federazione istituti attività educative) vola a New York per partecipare al congresso internazionale dell’Oiec (International Office for Catholic Education) che da domani fino all’8 giugno si riunisce nella sede della Fordham University per un momento di scambio e riflessione sui grandi temi dell’educazione. Titolo dell’evento “Educating to fraternal humanism to build a civilization of love”. La Fidae partecipa con tre rappresentanti: il segretario Francis Contessotto, che è anche membro del Consiglio nazionale della scuola cattolica della Cei; Emanuele Montemarano, avvocato e membro dell’organismo di accreditamento Accredia, Maria Elena Castellon, esperta di lingue e relazioni internazionali. “Motto del congresso – spiega la presidente Virginia Kaladich – sarà la frase ‘Educatio Si’ che può essere tradotto con ‘Sii educato’. L’Ufficio internazionale, attraverso queste parole, vuole richiamare l’attenzione sulle linee guida dell’educazione cattolica: il piano 2030 per l’istruzione delle Nazioni unite e l’enciclica Laudato Si’ di Papa Francesco. Un binomio che la Fidae ha sposato fin da subito per ribadire l’impegno quotidiano dei nostri istituti per il conseguimento dell’istruzione garantita a tutti, nella cornice della fede cattolica”. La Federazione presenterà al congresso la prassi di prevenzione e contrasto al bullismo, la Uni/PdR 42:2018, firmata in collaborazione con l’ente unico nazionale di accreditamento Accredia, l’ente di normazione Uni, l’Istituto internazionale salesiano di ricerca educativa (Isre) e il Movimento italiano genitori (Moige) e già adottata da molti istituti. Insieme all’Oiec, infine, la Fidae si sta preparando alla grande festa prevista a Roma dal 26 al 30 novembre. Per l’occasione, 4mila ragazzi da oltre 70 Paesi parteciperanno sabato 30 novembre all’incontro in Vaticano con Papa Francesco e presenteranno i progetti nati grazie all’iniziativa Io Posso!, ispirata alla metodologia Design for change e finalizzata a rendere i giovani protagonisti dell’attualità. Info: https://www.oieccongress.com/welcome

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa