Papa Francesco: al Pan-American Judges’ Summit, “non c’è democrazia con la fame, né sviluppo con la povertà, né giustizia nella disuguaglianza”

“Non c’è democrazia con la fame, né sviluppo con la povertà, né giustizia nella disuguaglianza”. Lo ha affermato oggi pomeriggio Papa Francesco nell’intervento con cui ha concluso il Pan-American Judges’ Summit, promosso presso la Casina Pio IV in Vaticano dalla Pontificia Accademia delle Scienze sociali sul tema “Diritti sociali e dottrina francescana”. “Un sistema politico-economico, per il suo sano sviluppo, deve garantire che la democrazia non sia solo nominale, ma possa essere incarnata in azioni concrete che garantiscano la dignità di tutti i suoi abitanti sotto la logica del bene comune, in una chiamata alla solidarietà e un’opzione preferenziale per i poveri”, ha ammonito Francesco, ricordando quanto scritto nella Laudato si’. “Ciò – ha sottolineato – richiede gli sforzi delle più alte autorità, e certamente della magistratura, per ridurre la distanza tra il riconoscimento legale e la sua pratica”.
“Quante volte – ha osservato ancora Francesco – l’uguaglianza nominale di molte delle nostre affermazioni e azioni non fa altro che nascondere e riprodurre una disuguaglianza reale e sottostante”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa