Bambino Gesù: lanciata raccolta fondi con la Figc per la realizzazione dell’Istituto dei tumori e dei trapianti

Una campagna di comunicazione mirata alla raccolta fondi, attraverso il numero solidale 45535, per la realizzazione dell’Istituto dei tumori e dei trapianti. A lanciarla, ieri, da Coverciano l’ospedale pediatrico “Bambino Gesù” con la Figc. Una struttura che potrà soddisfare al meglio le necessità di bambini e adolescenti con malattie oncologiche come leucemie, linfomi, tumori solidi, malattie ematologiche non neoplastiche, compresi i trapianti di cellule staminali emopoietiche e di organi. Il nuovo istituto nascerà accanto alla sede storica dell’Ospedale della Santa Sede al Gianicolo, a Roma, anche grazie al contributo della Figc. A presentare la collaborazione tra Federcalcio e “Bambino Gesù”, il presidente della Figc Gabriele Gravina, l’assessore del Dicastero per la Comunicazione della Santa Sede mons. Dario Viganò, responsabile delle attività per i 150 anni dell’ospedale, il direttore generale del “Bambino Gesù” Ruggero Parrotto, il ct della nazionale Roberto Mancini assieme ai calciatori Giorgio Chiellini e Leonardo Bonucci. La collaborazione tra la Figc e Bambin Gesù si svilupperà nei prossimi mesi e consisterà in tre momenti principali, a cominciare da ieri quando una delegazione dall’Ospedale pediatrico Bambino Gesù composta da pazienti, loro genitori, medici e infermieri ha vissuto una giornata con la nazionale. I bambini hanno viaggiato dalla Capitale verso Coverciano sul pullman ufficiale della nazionale italiana, hanno pranzato con la squadra azzurra e fatto visita alle strutture del centro tecnico federale. A ottobre, poi, la Figc ha scelto lo stadio Olimpico di Roma come sede della gara Italia – Grecia del 12 ottobre, valida per le qualificazioni a Euro 2020. In quell’occasione, la nazionale visiterà il Bambino Gesù incontrando i pazienti e tutti i bambini in grado di uscire dalla struttura ospedaliera saranno invitati ad assistere alla gara, assieme a una rappresentanza del personale medico-ospedaliero. La Figc attiverà un’asta online con alcune maglie autografate degli Azzurri e integrerà il ricavato con un proprio contributo. Infine a novembre, alcuni dirigenti, tecnici e calciatori della Figc interverranno a una serie di eventi conclusivi delle celebrazioni dei 150 anni dell’Ospedale a Roma.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa