This content is available in English

Ue: Finlandia dal 1° luglio alla guida del Consiglio dei ministri. Focus su crescita economica, ambiente, protezione sociale

(Bruxelles) Nel programma del semestre finlandese di presidenza del Consiglio dell’Ue, tra i quattro obiettivi, si trova “competitività e inclusione” con una “strategia globale a lungo termine per la crescita sostenibile e la competitività con misure per migliorare il funzionamento del mercato unico e promuovere una politica commerciale ambiziosa e basata su regole”. Perché l’Ue diventi “l’economia a basse emissioni di carbonio più competitiva e socialmente inclusiva”, tra i requisiti c’è “rendere l’istruzione, la formazione e la ricerca in Europa le migliori del mondo”; o ancora “valutare se la nostra legislazione sul lavoro e i sistemi di protezione sociale sono aggiornati”; ma anche “proseguire i negoziati su accordi commerciali ambiziosi ed equilibrati con i partner chiave”, Usa e Cina prime fra tutti. L’azione per il clima è il terzo obiettivo finlandese: occorre portare avanti il processo “per definire gli elementi chiave della strategia climatica a lungo termine dell’Ue entro la fine del 2019”. Nell’agenda finlandese c’è poi la sicurezza e in questo contesto si parla della regione artica che, a motivo degli effetti del cambiamento climatico, sta “acquisendo un crescente significato geopolitico”; anche le “minacce ibride” e la cyber sicurezza saranno oggetto di particolare attenzione. Un punto a parte è dedicato alle migrazioni: si vorrebbe riprendere in mano il pacchetto sul sistema comune di asilo, già bocciato dal Consiglio, per vedere su quali singoli punti si trova un accordo e si vorrebbe rilanciare il sistema europeo di ricollocamenti.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo