Sea-Watch 3: appena entrata in acque italiane, “rifiutati e abbandonati dall’Europa”

“La colpa: essere stati soccorsi da una Ong. La punizione: friggere sul ponte di una nave per settimane. Rifiutati e abbandonati dall’Europa. Intanto sono più di 200 le persone sbarcate nei giorni scorsi a Lampedusa. Basta, siamo entrati”. Così la Sea-Watch 3, appena entrata in acque italiane, spiega la sua decisione di forzare il blocco per portare in salvo i 42 naufraghi verso l’isola di Lampedusa, mentre il ministro dell’Interno Matteo Salvini minaccia di schierare la forza pubblica per difendere i confini italiani.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo