Lavoro: Istat, occupazione in aumento dello 0,9% nel 2018. Traina il Nord-Est, Mezzogiorno sotto la media nazionale

Nel 2018 l’occupazione (misurata in termini di numero di occupati), che è aumentata dello 0,9%, presenta a livello territoriale dinamiche più omogenee rispetto a quelle del prodotto interno lordo. L’aumento maggiore si osserva nelle Regioni del Nord-est (+1,1%), sia le Regioni del Nord-ovest, sia quelle del Centro registrano una crescita dello 0,9% in linea con la media nazionale mentre quelle del Mezzogiorno segnano un incremento poco più contenuto (+0,7%). È quanto comunica oggi l’Istat diffondendo la “Stima preliminare del Pil e dell’occupazione a livello territoriale” per il 2018.
In particolare, nel Nord-ovest i settori più dinamici sono i servizi finanziari, immobiliari e professionali (+3%) e l’industria (+1,2%). Tali settori hanno mostrato buone performances anche nel Nord-est (rispettivamente +2% e +2,3%). Nel Centro, i settori in cui l’aumento dell’occupazione è stato maggiore sono l’industria (+1,7%), le costruzioni (+1,1%) e l’agricoltura (+1%). Nel Mezzogiorno segnano incrementi di rilievo i servizi finanziari, immobiliari e professionali (+3%), l’agricoltura (+2,5%) e le costruzioni (+2,3%).

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo