Papa Francesco: ordinazione episcopale mons. Lorenzelli Rossi, “il vescovo è un servitore, mai un mercenario”

“Episcopato è il nome di un servizio, non di un onore. Perché al vescovo compete più servire, non dominare. Il vescovo è un servitore, un pastore, un padre, un fratello. Mai un mercenario”. Lo ha detto Papa Francesco nell’omelia della messa celebrata oggi pomeriggio, nella basilica vaticana, durante la quale ha conferito l’ordinazione episcopale a mons. Alberto Ricardo Lorenzelli Rossi, vescovo ausiliare dell’arcidiocesi di Santiago de Chile (Cile). Dal pontefice l’incoraggiamento a “mai dimenticare le tue radici”.”Non dimenticarti che il primo lavoro del vescovo è la preghiera e l’annunzio della Parola”, ha aggiunto Francesco ricordando che “un vescovo che non prega è un mercenario”. “Mediante l’orazione, l’offerta del sacrificio per il tuo popolo, attingi la ricchezza della divina grazia”. Quindi, il Papa ha indicato a mons. Lorenzelli Rossi come esempio quello del “buon pastore”, che “per le sue pecore non ha esitato a dare la vita”. Nelle parole del pontefice anche una raccomandazione, la “vicinanza al popolo di Dio” e ai sacerdoti. “Ama con amore di padre e fratello i presbiteri, i diaconi e i collaboratori. Stai vicino ai sacerdoti. Quando ti cercano, ti trovino subito, senza burocrazia – è l’auspicio di Francesco -. Stai vicino ai poveri e agli indifesi. Abbi viva attenzione a quanti non appartengono all’ovile di Cristo. Veglia con amore su tutto il gregge”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia