Giornata rifugiato: Termoli, oggi convegno sulla tratta degli esseri umani “Mai più schiave né schiavi”

“Mai più schiave né schiavi”. Questo il titolo del convegno che si terrà domani, a partire dalle 18, nella sala consiliare del comune di Termoli, in occasione della Giornata mondiale del rifugiato. Un convegno in cui si discuterà della tratta degli esseri umani ai fini di sfruttamento sessuale e lavorativo. Il fenomeno della tratta di esseri umani coinvolge milioni di donne e uomini nel mondo e dopo il traffico di armi e droga è il terzo business più redditizio, che pertanto favorisce le grandi organizzazioni criminali mondiali. Uscire dalla spirale infernale del debito e della violenza è un percorso a ostacoli per le vittime, sottoposte a ricatti e vessazioni di ogni tipo. Al convegno parteciperanno sr. Lidia Gatti, direttrice della Caritas diocesana di Termoli-Larino, la giornalista Anna Pozzi e Claudio Baroni di Migrantes regionale e diocesana di Cerignola. Interverranno anche Flavia Posa e Davide Di Rado dell’associazione “On the road”, che faranno il punto della situazione sul fenomeno dello sfruttamento sessuale e lavorativo nell’area bassomolidana e illustreranno quelli che sono gli interventi messi in atto per tutelare le vittime. Gli interventi dei relatori saranno intervallati dalla lettura di pagine tolte dal libro “Il coraggio della libertà. Una donna uscita dall’inferno della tratta” di Blessing Okoedion con Anna Pozzi, a cura dell’associazione “Mai più sole – Termoli”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori