Diocesi: card. Bassetti (Perugia) ai ragazzi dei Grest, “siate costruttori del futuro della nostra società”

“Con Peter Pan verso l’Isola che c’è” 4mila e più fanciulli e giovani animatori dei 32 “Grest” degli oratori parrocchiali dell’arcidiocesi di Perugia-Città della Pieve si sono ritrovati insieme di buon mattino, oggi, nell’Area verde-sportiva di Pian di Massiano del capoluogo umbro per vivere la loro annuale Giornata diocesana, culminata, nel Palasport, nell’incontro con il cardinale arcivescovo Gualtiero Bassetti e il nuovo vescovo ausiliare, mons. Marco Salvi.
Il card. Bassetti, prima della recita dell’Angelus e della benedizione finale impartita insieme al vescovo ausiliare, ha salutato i numerosi partecipanti prendendo spunto dal personaggio di Peter Pan, protagonista del sussidio per i “Grest 2019” proposto dall’Anspi. “Peter Pan era un ragazzo come voi e aveva tanti sogni – ha commentato il porporato – tra cui quello irrealizzabile di rimanere ragazzo per continuare a sognare le sue belle avventure. Sognava l’Isola che non c’è, mentre noi, invece, dobbiamo sognare ‘l’Isola che c’è’ e dobbiamo prepararci a diventare grandi. Come si fa a diventare grandi nella vita? Continuando con quello che voi state facendo attraverso anche l’esperienza del Grest. L’oratorio è un ottimo esperimento per farvi crescere insieme, per fare di voi degli amici e dei fratelli che si sostengono nei momenti difficili, soprattutto per costruire delle nuove famiglie e un nuovo mondo fondato su quattro valori fondamentali. Questi valori sono la famiglia, la parrocchia, la cultura e il lavoro. Ragazzi, nel vedervi così numerosi, vi auguro di essere i costruttori del futuro della nostra società”.
Il vescovo ausiliare, intrattenendosi con alcuni giornalisti, ha parlato di “una realtà ricca, dinamica e piena di vita grazie anche a preti giovani che si stanno impegnando con i ragazzi che incontrano nel cammino del loro sacerdozio. Sono molto colpito e molto affascinato da questo, perché è un segno di vitalità e di vita della Chiesa perugina. Perciò, ringrazio questa realtà, perché sta rinnovando anche la mia vita. I valori a cui si richiamavano i nostri giovani, vivendo anche l’esperienza dell’Oratorio, sono oggi sotto una coltre di indifferentismo e di attacco. Per questo bisogna che ci siano persone e contesti che sappiano rimotivare e fare riemergere i veri valori per vivere, quei valori che ha ricordato il card. Bassetti. I Grest e gli oratori sono contesti dove questo sta accadendo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori