This content is available in English

Commissione Ue: Bucarest, conferenza sulla politica di coesione. Cretu, “braccio degli investimenti nei territori”

Si sono aperti stamane a Bucarest i lavori della ottava conferenza di valutazione sulla politica di coesione dell’Ue (20-21 giugno) che la Commissione europea ha scelto di dedicare al tema “investire nel nostro futuro condiviso”. “La politica di coesione è il principale braccio di investimento dell’Ue, con un terzo del suo bilancio a sostegno di progetti in tutta l’Unione”, ha affermato aprendo i lavori la commissaria europea per le politiche regionali Corina Cretu, che ha ricordato come le risorse debbano “essere utilizzate con saggezza, assicurandosi che nessuna città o regione dell’Ue e nessun cittadino dell’Ue rimanga indietro”. In questi giorni responsabili politici, autorità nazionali, regionali e locali, esperti, accademici, società civile e stakeholders sono chiamati a riflettere e confrontarsi sul ruolo e contributo di questa politica nella promozione di investimenti pubblici che siano volano di crescita. Altro filone portante del confronto riguarda la “valutazione” delle politiche di coesione, il ruolo, i criteri e la portata, tema che nel pomeriggio sarà ulteriormente approfondito nei workshops. Non è mancato uno sguardo al prossimo piano finanziario pluriennale dell’Ue 2021-2027.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori