Germania: consegnate le Borse annuali di Cusanuswerk per giovani studenti cattolici

La convention annuale della Cusanuswerk si è conclusa ieri, domenica 16 giugno, a Baarlo/Venlo, in Olanda, con oltre 800 destinatari delle borse di studio assegnate dall’associazione legata alla Chiesa cattolica tedesca che sponsorizza studenti cattolici meritevoli. L’assemblea aveva come tema “Brave New Work”, ossia lavoro nuovo e coraggioso. Come già nel 2016, sono stati assegnati diversi premi per idee di networking innovative. Oltre ai borsisti, erano presenti numerosi scienziati, docenti universitari, economisti, operatori pastorali e sociali. Il confronto ha introdotto 5 aree programmatiche che verranno valutate per nuovi progetti di studenti e giovani imprenditori cattolici. Tra gli spunti ci sono percorsi di sviluppo europei e sistemi di trasmissione del proprio sapere da parte degli studenti che hanno goduto delle borse di studio ai giovani che iniziano gli studi. Dal confronto sono emersi temi relativi all’intelligenza artificiale, processi di automazione e cicli di innovazione sempre più brevi che accelerano i cambiamenti nel mondo del lavoro: veicoli autonomi; medicina digitale; sistemi di linguaggio intelligenti.
La stretta relazione tra una società e le sue forme di lavoro “è particolarmente evidente in fasi segnate da profondi cambiamenti o persino sconvolgimenti”, secondo il presidente di Cusanuswerk, Georg Braungart. “I confini tra lavoro e vita privata stanno diventando sempre più sfocati. In ogni caso, è importante essere critici su questi cambiamenti fondamentali: nella scienza, nella discussione politica, nell’analisi culturale. Perché le opportunità dovrebbero essere utilizzate. E dovremmo essere partecipi della fase costruttiva, in particolare in quanto chiesa che si pone con responsabilità per l’intera famiglia umana”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo