Editoria: “Rogate ergo”, il valore del corpo al centro del numero di giugno-luglio. Approfondimento sulla tratta

Un ampio approfondimento dedicato al valore del corpo nel numero di giugno-luglio della rivista di animazione vocazionale “Rogate ergo”. Partendo dalla peculiarità attribuita al corpo dai racconti biblici, quella di essere stato pensato “a immagine e somiglianza di Dio”, la rivista risponde a una domanda precisa: “Che senso ha il fatto che siamo un essere con un corpo e che relazione ha il corpo con la vita dello spirito?”. In particolare, per il biblista Giuseppe De Virgilio, “l’esperienza storica di Gesù ha portato pienamente alla luce che il corpo è il luogo in cui realizzare se stessi”. “Ma il piacere e l’immagine del corpo acquistano oggi un’importanza e una centralità inedite, sono fonte di nuove preoccupazioni e fatiche”, osserva lo psicoterapeuta don Domenico Cravero. L’antica locuzione latina “Mente sana in un corpo sano” pone luce “sull’importanza della cura del corpo per vivere meglio, non avvalla il culto del corpo, diventato un mito della cultura contemporanea; il mito della perfetta forma fisica che fa del corpo un prodotto da esibire”. “L’estate – segnala la nota di presentazione della rivista – è la stagione che favorisce questa visione, assai distante dalla filosofia classica per la quale il corpo è un ‘involucro’ di qualcosa di più importante”. Il pedagogista Mario Pollo ricorda il principio di Aristotele secondo cui “per conoscere e amare il proprio corpo occorre conoscere e amare la propria anima”. Di conseguenza, “educare alla corporeità significa educare all’ascolto del proprio corpo, all’interiorità e all’alterità”. E qui il riferimento agli atteggiamenti che il corpo assume nella preghiera. “Quando è in consonanza con la psiche e con lo spirito – scrive il pastoralista don Antonio Gentili – il corpo può essere ritenuto ‘linguaggio dell’anima’”. Infine, la rivista riporta le testimonianze dell’arcivescovo di Siena, mons. Paolo Lojudice, del sacerdote Aldo Buonaiuto e di suor Eugenia Bonetti, impegnati nel liberare le donne ridotte a schiavitù dal mercato del sesso.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo