Diocesi: Siena, il grazie di Medicina solidale “al nuovo arcivescovo Lojudice, un sostenitore della carità in azione”

“Da domenica prossima mons. Paolo Lojudice è l’arcivescovo di Siena. A lui, da tutta la nostra associazione a dalla rete dei nostri volontari, va il saluto e il ringraziamento per quanto fatto in questi anni per la città di Roma al fianco degli ultimi: rom, disabili, carcerati, immigrati, minori e senza fissa dimora”. Con queste parole, Lucia Ercoli, direttore dell’associazione Medicina solidale, che gestisce tra gli altri anche l’ambulatorio sotto il colonnato di San Pietro, saluta l’arcivescovo eletto di Siena, che è in procinto di lasciare la città di Roma per trasferirsi nella diocesi di cui sarà pastore. “Mons. Lojudice – prosegue – è stato sempre sostenitore della ‘carità in azione’, tanto auspicata da Papa Francesco. Nella nostra città di Roma troppo spesso ha preso il sopravvento la ‘carità fatta dalle poltrone’ e dagli uffici e questo ha generato disagio ed emarginazione ormai senza controllo”. “Con la partenza di don Paolo – aggiunge Ercoli – dovremo intensificare gli sforzi per non lasciare indietro nessuno in una città che nasconde il disagio e prepara piani per il sociale a tavolino senza conoscere realmente la nostra città. La sua è stata una voce forte, autorevole a difesa degli ultimi, che certamente ha dato fastidio, ma ha fatto in modo che a Roma nascesse una rete alternativa dedicata al sociale e alla solidarietà fatta da persone libere soprattutto dai finanziamenti pubblici”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo