Lavoro: Istat, nel I trimestre 2019 occupazione in lieve crescita (+0,1%). Giù il tasso di disoccupazione (10,4%)

“Nel primo trimestre 2019 si stima un aumento dell’occupazione a cui si associa il calo della disoccupazione e dell’inattività. L’input di lavoro utilizzato complessivamente dal sistema economico (espresso dalle ore lavorate di Contabilità nazionale) registra un aumento di 0,7% su base congiunturale e di 1,5% in termini tendenziali”. Lo rileva oggi l’Istat, diffondendo i dati su “Il mercato del lavoro” relativi al I trimestre 2019. “Gli occupati stimati dalla Rilevazione sulle forze di lavoro, pari a 23 milioni e 230mila persone al netto degli effetti stagionali, sono in aumento rispetto al trimestre precedente (+25mila; +0,1%); la crescita riguarda il Centro e soprattutto il Nord (+0,1% e +0,4%, rispettivamente) a fronte di un calo nel Mezzogiorno (-0,3%)”.
Stando ai dati diffusi, il tasso di occupazione sale al 58,7% (+0,1 punti), sintesi dell’aumento per le donne (+0,3 punti) e della stabilità per gli uomini; alla crescita del Nord (+0,4 punti) si contrappone la diminuzione nel Centro e nel Mezzogiorno (-0,1 punti in entrambi i casi)”.
L’aumento congiunturale del numero di occupati è il risultato della crescita dei dipendenti permanenti (+47mila, +0,3%) e degli indipendenti (+7mila, +0,1%) a fronte di una flessione dei dipendenti a termine (-29mila, -1,0%).
Il tasso di disoccupazione, dopo la crescita dello scorso trimestre, diminuisce in termini congiunturali portandosi al 10,4% (-0,2 punti); il tasso di inattività rimane stabile al 34,3% in tre mesi.
In un anno, tra i giovani di 15-34 anni torna a crescere sia il numero di occupati (+31mila; +0,6%) sia il tasso (+0,5 punti), il tasso di disoccupazione scende al 20,3% (-0,9 punti) e quello di inattività rimane stabile al 48,8%.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo