Giovani e lavoro: lunedì 17 a Napoli il Forum delle famiglie presenta l’evento finale di ‘Generare Futuro’

Ridare speranza e opportunità concrete ai giovani che si misurano con la difficoltà crescente di entrare nel mondo del lavoro: è stato l’obiettivo del progetto ‘Generare Futuro’, realizzato dal Forum delle associazioni familiari in partenariato con le Acli provinciali di Roma e patrocinato dalla Presidenza del Consiglio dei ministri – Dipartimento della gioventù e del Servizio civile nazionale. Dopo la prima sperimentazione a Roma curata dalle Acli nel 2017, sono stati oltre 2mila i giovani tra i 18 e i 35 anni coinvolti nelle 6 città italiane (Napoli, Milano, Perugia, Ancona, Genova e Firenze) in cui il progetto è stato seguito a livello locale dai Forum Regionali e Provinciali delle Associazioni Familiari.

I risultati saranno illustrati lunedì 17 giugno a partire dalle ore 9.30 nell’Aula ‘Pessina’ dell’Università ‘Federico II’ di Napoli, nel corso di un incontro pubblico in cui istituzioni, esperti, promotori e protagonisti del progetto si confronteranno sul lavoro svolto e sulle prospettive che ha delineato.

Apriranno con il loro saluto il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris; il vicario per il laicato dell’arcidiocesi di Napoli, mons. Mario Cinti; il direttore del Dipartimento di giurisprudenza dell’ateneo federiciano, Sandro Staiano; il presidente di ‘Scienza e Vita Napoli’, Antonio Palma; il presidente del Forum delle Associazioni familiari della Campania, Marco Giordano e il presidente Acli di Roma, Lidia Borzì.

Ai giovani e alla loro sana socializzazione in nome dei valori dello sport e della legalità è rivolta l’attività dell’ospite-testimone della giornata, Giovanni Maddaloni, campione di judo e fondatore della Star Judo Club Napoli, che nel difficile quartiere di Scampia dal 1980 offre ai ragazzi occasioni di integrazione e riscatto.

Le conclusioni della giornata saranno affidate a Gianluigi De Palo, Presidente del Forum delle associazioni familiari che, dichiara: “Grazie a ‘Generare Futuro’ il Forum delle associazioni familiari ha dato a tanti giovani che sognano di trovare un lavoro gli strumenti necessari per poter entrare con un pizzico di capacità competitiva in più nell’universo lavorativo che hanno sempre sognato. Un moltiplicatore di competenze e di capacità attrattiva che in questo tempo può fare la differenza tra un neet e un lavoratore pienamente inserito e felice di fare ciò che fa”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo