Educazione: mons. Crociata (Commissione Cei), “più complessa e urgente di 10 anni fa”. “Aggiornare comprensione società come ambiente educativo in senso lato”

“Invitare i confratelli vescovi e le Chiese in Italia ad assumere il compito educativo, che ha accompagnato il decennio che va a concludersi, come componente essenziale della loro missione pastorale”. Così mons. Mariano Crociata, vescovo di Latina-Terracina-Sezze-Priverno e presidente della Commissione episcopale per l’educazione cattolica, la scuola e l’università, spiega l’obiettivo del seminario di studio “Crescere nella Babele dei messaggi ‘educativi’”, promosso questa mattina a Roma, presso la sede della Cei, dalla stessa Commissione in collaborazione con gli Uffici nazionali per l’educazione, la scuola e l’università; per le comunicazioni sociali; per la pastorale della famiglia; per la pastorale del tempo libero, turismo e sport; per la pastorale delle vocazioni e con il Servizio nazionale per l’insegnamento della religione cattolica. Oggi, spiega Crociata, la cura educativa è “più complessa e urgente di dieci anni fa”; occorre pertanto “fare il punto sull’educazione oggi per comprendere come promuoverla e accompagnarla”. Questo “nell’esplorazione di tre prospettive educative sulla comunità ecclesiale e sulla scuola”. L’incontro odierno, prosegue il presule, “nasce dall’esigenza di aggiornare la comprensione di società come ambiente educativo in senso lato. La scelta dei temi da trattare ha privilegiato la dimensione mediatica intesa non come un settore ma come una corrente di comunicazione determinante e pervasiva nel tessuto sociale e nella mente delle persone”. Solo comprendendola “si può assumere consapevolmente e responsabilmente il compito educativo”. L’appuntamento che ha appena preso il via è il primo di una serie di incontri preparatori all’evento “Educare ancora. Il tempo dell’educazione non è finito” (Roma, 19-21 marzo 2020), con cui la Commissione episcopale per l’educazione cattolica, la scuola e l’università intende raccogliere e rilanciare il compito educativo anche oltre il decennio dedicato a “Educare alla vita buona del Vangelo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo