Premio Roma: “Urbs Universalis” alla Santa Sede per 150° Fondazione Ospedale Bambino Gesù. Lo ritira il card. Parolin

È stato assegnato alla Santa Sede il Premio Roma “Urbs Universalis” per il 150° anniversario delle Fondazione dell’Ospedale Bambino Gesù di Roma. A ritirarlo, questa sera, 12 giugno sarà il Segretario di Stato della Santa Sede, il cardinale Pietro Parolin e la presidente dell’Ospedale pediatrico, Mariella Enoc. Durante la serata saranno assegnati diversi premi. Tra questi – spiega una nota – il Premio speciale per la difesa della giustizia a Giuseppe Pignatone; per la promozione degli spettacoli televisivi a Pippo Baudo; per il prestigio dello sport italiano nel mondo a Simona Quadrella; alla carriera a Terence Hill; a Massimo Cacciari per la filosofia; a Giovanni Gallavotti per la fisica e la matematica; a Gian Carlo Antonini Cappellini il premio speciale “Irma Milesi” per la ricerca oncologica e a Gao Xingjian il Premio internazionale per la letteratura. Quest’anno il Premio Roma “è gemellato con la città di Budapest proseguendo nel tempo i gemellaggi avvenuti sin dal 2004 con diverse capitali del mondo: Madrid, Berlino, Parigi, Miami, Atene, Vienna, Buenos Aires, Mosca, Londra, Abu Dhabi, Gerusalemme, Stoccolma, La Valletta, Varsavia e lo scorso anno Bruxelles”. Per questa occasione è stato assegnato il Premio Roma-Budapest a Antal Molnar, direttore dell’Istituto di storia dell’Accademia ungherese delle scienze. Il premio gli è stato consegnato lo scorso 24 aprile a Budapest.
Questa sera anche la premiazione per ogni sezione del Premio dei vincitori. Per la Sezione Narrativa il premio va ad Aurelio Picca con il volume Arsenale di Roma distrutta (Einaudi). Per la Sezione Saggistica ad Antonio Polito con il volume Prove tecniche di resurrezione (Marsilio).

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori