Frati minori: Clemente Moriggi è stato dimesso dall’Ordine

La Provincia Sant’Antonio dei Frati Minori comunica “con dolore” che è stato notificato in data odierna a fra Clemente Moriggi il provvedimento di dimissione dall’Ordine dei Frati Minori e dallo stato clericale. Il provvedimento, conseguenza del mancato adempimento alla obbedienza/richiesta di trasferirsi da Milano in altro convento della Provincia, venne preso con l’avvio delle indagini sui fondi investiti attraverso Leonida Rossi “purtroppo mai più restituiti”. In quella occasione sono stati presi immediati rimedi disciplinari – previsti dall’Ordinamento canonico e civile – che prevedevano, appunto, il trasferimento immediato in altri conventi dei tre frati: “Fra Lati e Fra Beretta hanno obbedito a tali disposizioni – si legge nella nota della Provincia Sant’Antonio dei Frati Minori -, mentre Fra Moriggi ha perseverato nel trasgredire a questa esplicita richiesta, pur a seguito di ripetute e specifiche ammonizioni”. Dei tre frati indagati, solo due appartengono alla Provincia Sant’Antonio dei Frati Minori. Il 17 maggio scorso il giudice del processo penale a carico dei tre frati ha letto la sentenza di non luogo a procedere del reato di appropriazione indebita per intervenuta prescrizione ex articolo 129 c.p.p., per la sua persona e per gli altri imputati Fra Giancarlo Lati e Fra Renato Beretta. Riguardo alla Fondazione “Fratelli di San Francesco”, di cui fra Clemente è socio fondatore e direttore delle opere, la Provincia Sant’Antonio dei Frati Minori specifica che “non esiste alcun collegamento in essere tra essa e la Fondazione ‘Fratelli di San Francesco’, essendo quest’ultima una Fondazione laica ed autonoma, le cui scelte operative non dipendono in alcun modo dalla nostra Provincia religiosa”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo