Diocesi: Padova, energia rinnovabile per 150 parrocchie grazie a un progetto che sarà presentato domani al Second “Laudato Si’” Reflection Day

Energia “pulita” per oltre 150 parrocchie. Sono i risultati del gruppo di acquisto di energia rinnovabile della diocesi di Padova. È questa l’esperienza italiana che viene presentata domani, 12 giugno, a Bruxelles nell’ambito del Second “Laudato Si’” Reflection Day dedicato alle politiche e buone pratiche per una conversione ecologica.
“Siamo contenti di presentare come diocesi questo piccolo segno che ha preso impulso dalla Laudato Si’ di Papa Francesco, l’enciclica con cui il Papa invita a considerare come chiave per affrontare le emergenze di questo tempo il paradigma dell’ecologia integrale, intesa non come questione ambientale ma come l’equilibrio delle nostre relazioni con Dio, con se stessi, con gli altri e con il Creato. È un’enciclica che ci spinge alla prassi negli stili di vita e nell’economia e contiene un valore di condivisione perché crea un legame ancora più stretto e solidale tra parrocchie”, ha spiegato don Marco Cagol, vicario episcopale per i rapporti con il territorio, oggi in una conferenza stampa di presentazione del progetto diocesano.
“Lo scopo del gruppo di acquisto è sia ecologico sia economico”, ha rivelato Marco Piroi, consulente diocesano. Il progetto era stato infatti avviato nel 2017 di fronte alle sollecitazioni a una risposta diocesana in vista dell’accesso al mercato libero anche delle parrocchie e di fronte all’evidenza della necessità di quella che Papa Francesco definisce “ecologia integrale”. Era stata indetta una gara d’appalto che nel capitolato prevedeva condizioni come la fornitura di energia 100% rinnovabile. Il soggetto scelto è AGSM Energia Spa di Verona. Ad oggi hanno aderito un terzo delle parrocchie diocesane per un totale di 408 utenze e 2,5 milioni di kWh nel 2018. “E dopo l’energia elettrica – ha annunciato Piroi – ora si pensa al gas di rete”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo