Diocesi: Assisi, venerdì e sabato l’Assemblea per definire linee programmatiche del prossimo anno pastorale

Un momento di incontro, di condivisione dove tutti possono avere il loro spazio nell’ottica di una Chiesa aperta e accogliente. Un laboratorio in cui si definiscono le linee programmatiche del prossimo anno pastorale, linee che a settembre, dopo opportuno discernimento, il vescovo di Assisi-Nocera Umbra-Gualdo Tadino, mons. Domenico Sorrentino, offrirà all’intera diocesi. È questo il senso dell’annuale assemblea diocesana, che si terrà venerdì 14 alle ore 16 e sabato 15 giugno alle ore 9,15, alla Domus Pacis di Santa Maria degli Angeli e sarà incentrata sul tema “I Sacramentali”. Il tradizionale appuntamento, al quale è invitata a partecipare l’intera comunità diocesana – sacerdoti, religiosi, diaconi, persone di vita consacrata, laici anche impegnati nei consigli pastorali e nei ministeri, operatori pastorali, membri delle piccole comunità parrocchiali (Comunità Maria Famiglie del Vangelo), di associazioni e movimenti -, permette di definire le linee programmatiche del prossimo anno pastorale. “L’assemblea diocesana – dichiara mons. Sorrentino – è un momento importante di partecipazione. Vi sono coinvolti innanzitutto gli operatori pastorali. È il segno di una Chiesa che vuole essere veramente famiglia e, per questo, fa spazio a tutti e ascolta tutti”. “Il tema sul quale ci confronteremo – aggiunge il vescovo – sta all’interno del triennio pastorale dedicato alla liturgia. Siamo all’ultimo anno, in cui ci chiederemo che cosa significa pregare, e affronteremo, della preghiera, alcuni aspetti specifici. Negli anni scorsi ci siamo soffermati sull’eucaristia e i sacramenti. Ora toccheremo aspetti che, pur non a livello dei precedenti, toccano ampiamente la nostra vita quotidiana. Aspetti che vanno compresi nel loro significato, come le benedizioni, gli esorcismi, e altri che si richiamano alla religiosità popolare, un valore da sintonizzare bene con la liturgia”. Di qui l’augurio che “le comunità cristiane della diocesi siano ben rappresentate a questo momento di scambio di riflessioni e proposte. È l’immagine sinodale di Chiesa che vogliamo sempre più coltivare”. Il programma prevede che, venerdì 14 giugno, dopo l’accoglienza e la preghiera con l’invocazione dello Spirito Santo, venga proiettato un video di sintesi delle attività svolte dai vari uffici 2018-2019. A seguire i saluti del vescovo, la relazione del direttore dell’Ufficio liturgico diocesano don Antonio Borgo e alle 17,30 i laboratori di gruppo. Alle 19 vespro solenne presieduto dal vescovo nella basilica di Santa Maria degli Angeli. Sabato mattina si comincia alle 9,15 con l’ora media, si continua con i laboratori e, dopo un break, alle 11,15 è previsto l’intervento del vescovo e l’Angelus finale.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo