Diocesi: don Pecchielan (parroco), “Roma è diventata terra di missione, urgente nuova evangelizzazione”

Roma, “cuore della Chiesa e della cristianità”, è diventata “terra di missione”. Lo ha sottolineato don Mario Pecchielan, parroco di san Giovanni Battista De Rossi, che, intervenendo questa sera all’incontro della diocesi di Roma con Papa Francesco, ha evidenziato che è “urgente una nuova evangelizzazione della città”. “Il terreno è arido, ci sentiamo piccoli e ogni iniziativa sembra essere insufficiente”, ha osservato il sacerdote che ha fatto riferimento al “calo dei battesimi, ai tanti che non fanno la cresima, al forte calo dei matrimoni in Chiesa e al calo delle vocazioni”. “La pratica domenicale è intorno al 9-10%”, ha aggiunto don Pecchielan per il quale “siamo in piena crisi di fede, una crisi che intacca le nostre parrocchie, che più che essere centri di fede diventano centri sociali o ricreativi, distributori di sacramenti con preti ridotti a direttori di azienda e non maestri di fede”. Tuttavia, ha detto il parroco, “la Chiesa di Roma non è rassegnata, depressa, ma desiderosa di reagire e di affrontare le sfide del nostro tempo”. Serve uno “stile di missione permanente” che non usi “formule del passato ma trovi “un linguaggio nuovo, adatto al nostro tempo”. Secondo don Pecchielan, è necessaria “una conversione pastorale delle parrocchie che da fontana del villaggio dove pochi vengono ad attingere si trasformino in centri di irradiazione del Vangelo, lievito che fa fermentare la massa”. Senza cedere allo “scoraggiamento, con la consapevolezza di avere la forza del Vangelo che può trasformare la città”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa