Bankitalia-Istat: nel 2017 le famiglie italiane superano quelle tedesche per ricchezza pro-capite, ma i redditi sono fermi

Alla fine del 2017 la ricchezza pro-capite delle famiglie italiane, tornata a crescere rispetto all’anno precedente dopo un triennio di riduzioni, era leggermente superiore a quella delle famiglie tedesche. Lo afferma la prima pubblicazione congiunta Banca d’Italia-Istat sulla ricchezza delle famiglie italiane e delle società non finanziarie, relativa al periodo 2005-2017. Secondo i dati dell’Ocse – rileva la pubblicazione – alla fine del 2017 il rapporto tra la ricchezza netta delle famiglie italiane (l’insieme dei loro beni e attività) e il loro reddito disponibile era superiore a quello delle famiglie francesi, inglesi e canadesi. Ma nel periodo osservato il divario a noi favorevole si è notevolmente ridotto. Negli ultimi anni, infatti, l’indicatore è gradualmente sceso dal picco raggiunto nel 2013, con un andamento opposto a quello osservato per gli altri paesi. Il livello di quest’indicatore – il rapporto tra ricchezza e reddito disponibile – resta comunque elevato nel confronto internazionale, ma ciò dipende anche dal fatto che i redditi delle famiglie italiane sono rimasti al palo. Banca d’Italia e Istat parlano di “ristagno ventennale”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa