Usura: Bari, il 15 maggio concerto “L’Italia, inCanto” contro “un fenomeno dilagante e sommerso, strettamente collegato all’azzardo”

“Tenere sempre alta l’attenzione delle istituzioni e dei cittadini sul dilagante e sommerso fenomeno dell’usura strettamente collegato all’azzardo”. È l’obiettivo di “L’Italia, inCanto”, appuntamento musicale di beneficenza contro l’usura, organizzato dalla Fondazione antiusura “San Nicola e Santi Medici” di Bari e dalla comunità domenicana della Basilica di San Nicola, dove il concerto si terrà (15 maggio, ore 20.30). L’azzardo è “un fenomeno tanto complesso che va contrastato sul piano della prevenzione, della legalità, della giustizia, dell’economia politica, della politica economica e della salute pubblica. Il concerto sia un momento di aggregazione e di dialogo tra le istituzioni ecclesiali e civili e i volontari della Fondazione antiusura per fare rete sul territorio contro la piaga dell’usura e dell’azzardo”, ha dichiarato mons. Alberto D’Urso, presidente della Consulta nazionale antiusura “Giovanni Paolo II” e della Fondazione barese. “La Basilica di San Nicola sia luogo di incontro e di solidarietà tra la comunità barese e le tante vittime ricattate dalla criminalità affinché possano incontrare il sostegno, la fiducia e il coraggio necessari per uscire dalla trappola dell’usura”, ha commentato il priore della Basilica, p. Giovanni Distante. Il concerto sarà eseguito dall’Orchestra sinfonica della Città Metropolitana di Bari, diretta da Vincenzo Perrone, con il soprano Giuliana Gianfaldoni, il tenore Leonardo Gramegna ed il baritono Marcello Rosiello.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa