San Nicola: mons. Cacucci (Bari-Bitonto), “chiediamogli di aprire il nostro cuore al mondo”

“San Nicola è il santo dei marinai. Da secoli venerato anche come tale. Ma noi dobbiamo vivere oggi questo rito e questo momento in maniera un po’ diversa, perché il profumo di Dio che entra nel mare Mediterraneo sia un mare di pace”. Così l’arcivescovo di Bari-Bitonto, mons. Francesco Cacucci, celebra san Nicola nel giorno della festa come patrono del capoluogo pugliese. Mons. Cacucci non ha potuto non ricordare l’incontro del 7 luglio 2018 a Bari di Papa Francesco con i capi delle Chiese del Medioriente: “Ricordiamo il 7 luglio scorso – ha detto l’arcivescovo – quando a Bari il Papa ha incontrato i capi religiosi del Medioriente, una terra martoriata dalle divisioni e dalla violenza. In quella occasione il Papa ha lanciato un invito nel nome di San Nicola. Ha ricordato che il vescovo di Myra è il santo dell’unità. Ma non deve diventare il santo del desiderio, per questo ognuno di noi deve sentirsi parte di questo mare di pace. Sulla soglia della Basilica il Papa ha preso la parola e ha detto ‘Gesù morto e risorto è il principe della pace’. Quanta sofferenza in quei paesi, quanti cristiani subiscono persecuzioni. Eppure guardiamo ai nostri piccoli problemi limitati nazionali e non apriamo il cuore al mondo. Chiediamo allora a san Nicola di aprire il nostro cuore”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa