Diocesi: Vittorio Veneto, fotografati in una tesi di laurea i numeri della povertà

Chi sono le persone che bussano alle porte della Caritas e al Centro d’ascolto presenti sul territorio della diocesi di Vittorio Veneto? In che modo la Caritas e le altre realtà vengono loro incontro? Queste sono alcune delle domande da cui è partito lo studio di Francesca Bosin, studentessa all’Università di Padova e autrice della tesi di laurea triennale in Statistica per l’economia e l’impresa dal titolo “La povertà nella diocesi di Vittorio Veneto: un’analisi sulla base dei dati raccolti da Caritas”. A fare da relatore la ricercatrice del dipartimento di statistica Mariangela Guidolin, originaria di Sacile. Il territorio della diocesi di Vittorio Veneto comprende tutta la Sinistra Piave trevigiana, da Vidor a Cessalto, e comprende porzioni delle province di Belluno, Pordenone e Venezia. Lo studio di Bosin evidenza, ad esempio, qual è la fascia di età che più frequentemente si rivolge a Caritas, e se si tratta più spesso di uomini o di donne, di persone sposate con figli o invece di chi vive solo. I risultati della tesi saranno presentati venerdì 10 maggio, alle 18, nella sede Caritas all’interno del seminario di Vittorio Veneto.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa