50° Congregazione per le cause dei santi: oggi pomeriggio Messa presieduta dal cardinale prefetto Becciu in San Pietro

Oggi 8 maggio ricorre il 50° della Congregazione per le cause dei santi. Per l’occasione, il cardinale prefetto Angelo Becciu presiederà una celebrazione eucaristica all’altare della Cattedra nella basilica di San Pietro, questo pomeriggio alle 17. Cinquant’anni fa, l’8 maggio 1969, veniva promulgata da Paolo VI la costituzione apostolica Sacra Rituum Congregatio. Con essa la Sacra Congregazione dei riti, istituita da Sisto v il 22 gennaio 1588 con la bolla Immensa Aeterni Dei, veniva suddivisa in due dicasteri: la Congregazione per le cause dei santi e l’attuale Congregazione per il culto divino e la disciplina dei sacramenti. Un intervento più radicale fu attuato da Giovanni Paolo II con la costituzione apostolica Divinus perfectionis Magister, promulgata il 25 gennaio 1983. Con essa veniva superata la struttura giuridico-contenziosa del dicastero, la cui procedura doveva invece essere ispirata a criteri e finalità di natura storico-teologica. Al Dicastero viene impropriamente attribuito l’appellativo di “fabbrica dei santi”, spiega una nota storica in homepage: “vere fabbriche dei santi sono le famiglie cristiane, le parrocchie, le associazioni cattoliche, gli ordini religiosi maschili e femminili, perché delineano un adeguato e diversificato percorso per la santità, con una opportuna formazione e guida al suo raggiungimento. Compito della Congregazione non è ‘fare i santi’, ma eseguire un meticoloso e scrupoloso lavoro di accertamento, di studio e di verifica della santità, conseguita mediante la pratica eroica delle virtù con il martirio o con l’offerta della propria vita per amore di Cristo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa