Sport e integrazione: Acli Roma, al via il X torneo interparrocchiale S. Giovanni Paolo II

A Roma ci si prepara al calcio d’inizio del X torneo interparrocchiale S. Giovanni Paolo II, promosso dall’Unione sportiva delle Acli di Roma in collaborazione con le Acli di Roma. Saranno 24 quest’anno le squadre che parteciperanno al torneo, molte delle quali provenienti dai quartieri più periferici della Capitale. Per la prima volta assoluta parteciperanno la parrocchia di S. Ugo e l’oratorio San Giovanni Bosco a Garbatella. Ritornano, invece, dopo qualche anno di assenza il Gabbianella e la parrocchia Santa Caterina da Siena. “Siamo orgogliosi di poter celebrare un traguardo importante come quello dei 10 anni di questo torneo, il cui obiettivo – dichiara Luca Serangeli, presidente dell’Us Acli Roma – è sempre quello di far divertire e giocare insieme tante persone, ma anche e soprattutto quello di promuovere l’integrazione. È per questo che anche quest’anno sarà presente una rappresentativa della parrocchia ortodossa, è prevista la partecipazione della comunità ebraica, giocherà un’associazione come la Gabbianella con una squadra composta anche da ragazzi disabili e parteciperà la squadra composta dagli ex-detenuti dell’Isola Solidale”. Come sempre, saranno messe in palio due coppe di uguale valore: una per il vincitore sportivo, l’altra per il vincitore del premio fair-play, assegnato alla squadra che si distinguerà maggiormente per i comportamenti sportivi. In questi dieci anni, il torneo interparrocchiale S. Giovanni Paolo II ha visto la partecipazione di oltre 100 parrocchie e più di 3.500 atleti. Ad aggiudicarsi la vittoria finale in questi dieci anni la parrocchia di San Gregorio Magno alla Magliana, la parrocchia S. Maria Maddalena de’ Pazzi (2 volte), la parrocchia S. Maria delle Grazie alle Fornaci (3 volte), la parrocchia Ortodossa (2 volte) e il Cas Pomezia 2. Per quanto riguarda il premio fair-play, invece, è stato vinto dalla parrocchia S. Michele Arcangelo a Pietralata (2 volte), dalla parrocchia Santa Silvia, dalla parrocchia S. Maria dell’Orazione, dall’associazione Tevere Remo, dalla parrocchia Gesù Divino Lavoratore, dalla parrocchia Nostra Signora di Lourdes, dal Cas Pomezia 1 e dalla parrocchia S. Gelasio.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa