Papa in Romania: realizzati a Odorheiu Secuiesc gli arredi liturgici per la Messa del 1° giugno nel santuario di Csíksomlyó

Le rifiniture finali degli arredi liturgici per l’altare Trimount del santuario mariano di Csíksomlyó, in Transilvania, dove Papa Francesco celebrerà la Messa il 1° giugno – nell’ambito del viaggio apostolico in Romania (31 maggio – 2 giugno) – sono stati realizzati in una falegnameria della città romena di Odorheiu Secuiesc. Ne dà notizia l’agenzia cattolica ungherese Magyar, che parla di arredi “nobili, semplici e decorati”. I disegni sono opera di Ernő Bogos, architetto vincitore del Premio János Kájoni, membro dell’Accademia delle arti ungherese, mentre gli arredi sono stati realizzati dal carpentiere Endre László e dal suo team a Odorheiu Secuiesc. “I dipendenti, di diverse denominazioni cristiane, sono entusiasti del progetto”, ha affermato il titolare dell’azienda. I carpentieri Vencel Szabó e Ferenc Gedő hanno cercato le migliori soluzioni con l’architetto András Fekete. L’altare, composto da due parti che possono essere assemblate e smontate in loco, apparterrà ai francescani di Csíksomlyó e potrà essere utilizzato ovunque. Dopo un mese di lavoro, gli arredi, compresi i leggii fissi e mobili, sono stati realizzati in quercia. I calici verranno appoggiati sul piano del tavolo. Uno dei telai più piccoli farà da sostegno allo speciale dono del Papa per la Madonna dei Miracoli di Csíksomlyó: una rosa d’oro, mentre la reliquia di San Ladislao proveniente da Somogyvár sarà esposta sull’altro. Il team di artigiani è molto orgoglioso del trono papale con tappezzeria di István Brók e parti in legno trattate con vernice trasparente e opaca per mantenerne il colore naturale. “È nostro. È nobile, semplice e riflette tutto ciò che avevamo in mente”, commenta il parroco Attila László.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo