Papa in Romania: alla Messa a Csíksomlyó presente la statua votiva della Vergine Maria. Francesco offrirà in dono una rosa d’oro

Papa Francesco arriverà a Csíksomlyó, in Romania, con un regalo speciale, una rosa d’oro che si dona tradizionalmente ai santuari. Il Santo Padre consegnerà il dono alla fine della Messa, allo stesso tempo la statua votiva di Csíksomlyó sarà trasportata nel luogo dove sarà celebrata la Messa, secondo quanto avviene per tradizione nelle messe papali.
Siccome il Papa consegnerà il dono alla fine della Messa, la famosa statua votiva della Vergine Maria di Csíksomlyó sarà trasportata nel luogo della celebrazione, ha spiegato Márta Bodó, responsabile per stampa della visita papale, confermando che la statua votiva sarà presente nel luogo della Messa papale, dove Francesco consegnerà la rosa d’oro alla Madonna. Secondo Bodó, questo non è un fatto straordinario: è la stessa pratica adottata dagli altri santuari, quando le statue votive sono portate dal Papà, che offre sempre il suo dono al termine della Messa celebrata da lui.
La Rosa d’oro o la Rosa della virtù è un’onorificenza papale: una rosa realizzata in oro e riempita di profumi. Il Papà l’ha benedetta originariamente la quarta domenica della Quaresima, la Domenica Laetare. È tradizione che il Pontefice indossi paramenti di un colore simile alla rosa quando benedice l’onorificenza. Liturgicamente il rosa è un colore comune a questa domenica nella Chiesa di tutto il mondo come pure nella terza Domenica d’Avvento, la Domenica Gaudete: è tradizione che in entrambe le domeniche i sacerdoti si vestano di rosa durante le Messe.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo