Cultura: Meic, dal 31 maggio al 2 giugno l’iniziativa “Matera Beauty Experience”

Con l’iniziativa “Matera Beauty Experience” organizzata dal Meic (Movimento ecclesiale di impegno culturale) a Matera nella casa di spiritualità Sant’Anna dal 31 maggio al 2 giugno prosegue il progetto “I Cammini tra radici e futuro. Il contributo dell’arcidiocesi di Matera-Irsina al percorso di Matera 2019” che è un progetto di Matera capitale europea della cultura 2019, coprodotto dall’arcidiocesi di Matera-Irsina, dall’Associazione Parco culturale ecclesiale “Terre di Luce” e dalla Fondazione Matera-Basilicata 2019, patrocinato dal Pontifico Consiglio della cultura e dall’Ufficio nazionale per le comunicazioni sociali della Conferenza episcopale italiana.
“L’evento multimediale e multisensoriale, concepito in sé come esperienza di bellezza della parola, della musica, dell’arte anche con inserti musicali, video e icone d’arte – si legge in una nota -, intende proporre la bellezza come esperienza capace di generare e rigenerare le persone e l’ambiente, favorendone la crescita e lo sviluppo. In particolare, in riferimento anche a casi concreti, saranno presentate la bellezza spirituale e la bellezza dell’arte quali esperienze capaci di fare crescere luoghi e imprese d’arte: la bellezza è volano per lo sviluppo”.
Interverranno, tra gli altri, mons. José Tolentino de Mendonça (archivista e bibliotecario di Santa Romana Chiesa), don Gianluca Bellusci (direttore dell’Istituto Teologico di Basilicata), Luigino Bruni (ordinario di Economia alla Lumsa) e Alfonsina Russo (direttore del Parco archeologico del Colosseo).
Sabato 1° giugno, inoltre, nell’auditorium della casa di spiritualità Sant’Anna alle ore 21, si svolgerà lo spettacolo teatrale in prima assoluta: “Un sipario a cancelli. Le mille patrie di Carlo Levi”. (regista e autore Vittorio Pavoncello, attore unico Oreste Valente). “Matera Beauty Experience” rientra nel Cammino delle Letture.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa