Otto per mille: Paolini (Avvenire), “da parte dei media tanta approssimazione e strumentalità”

(Foto Siciliani-Gennari/SIR)

Quando si parla di soldi e di patrimonio immobiliare, sui giornali, in tv e soprattutto sul web “c’è tanta approssimazione, tanta ipocrisia, tanta strumentalità”. Lo ha rilevato Danilo Paolini, capo della redazione romana di Avvenire, che è intervenuto alla presentazione de “I soldi della Chiesa”, il volume scritto da Mimmo Muolo, vaticanista di Avvenire, ed edito dalle Paoline. “Gli attacchi ci sono sempre stati, ma nel passato c’era maggiore consapevolezza a livello comunicativo”, ha osservato Paolini che non a caso ha definito il libro di Muolo “un formidabile strumento contro i luoghi comuni”. L’obiettivo della pubblicazione, ha spiegato l’autore, è proprio quello di “liberare il campo da alcune fake news, da quelle notizie fase e tendenziose che spesso circolano”. Dietro l’otto per mille, ha aggiunto, c’è “una carità che non ti aspetti” in quanto “anche i fondi che non sono destinati direttamente alla carità possono fare carità, ad esempio attraverso il Progetto Policoro nato dall’intuizione di don Mario Operti che crea lavoro e stimola l’autoimprenditorialità soprattutto dei giovani”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa