Elezioni europee: Paesi Bassi, si vota il giovedì perché “a causa di motivi religiosi il venerdì, il sabato e la domenica sono esclusi”

(Bruxelles) I Paesi Bassi stanno votando oggi per le elezioni europee poiché “a causa di motivi religiosi il venerdì, il sabato e la domenica sono esclusi”, spiega il Consiglio elettorale olandese. Secondo dati dell’agenzia Ipsos alle 13.30 aveva votato il 14% degli olandesi. Da eleggere ci sono 26 eurodeputati (più tre di riserva se il 2 luglio, quando si insedierà il nuovo Parlamento, la Gran Bretagna non sarà più membro dell’Ue). Tra i primi a votare nella sua città, Heerlen, Frans Timmermans, aspirante presidente della prossima Commissione europea. In un’intervista rilasciata a Politico.eu subito dopo il voto, ha confessato di aver messo la croce sul proprio nome, contrariamente alla sua abitudine di votare per una donna. Anche il premier Mark Rutte è già andato al seggio all’Aja, con la sua bicicletta. Dopo il voto ha scritto su twitter: “Invito tutti i cittadini olandesi: fate in modo che la vostra voce sia ascoltata. Andate al seggio e fate sapere come pensate l’Europa debba proseguire”. Ad avere votato è anche il nazionalista Geert Wilders che nel suo invito a votare Pvv ha scritto: “Scegli i Paesi Bassi, la nostra cultura e la nostra sovranità”. L’affluenza alle urne nella tornata del 2014 era stata del 37,2%.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo