Dire: i titoli e il tg politico

(DIRE-SIR) – Ecco i titoli e il tg politico della Dire. Anche su www.dire.it e www.agensir.it.

Si avvicinano le europee, ancora liti in maggioranza

Poco più di due giorni all’apertura delle urne per le europee e il clima in maggioranza non accenna e rasserenarsi. Il passaggio al Quirinale del premier Giuseppe Conte e di Matteo Salvini porta una tregua di breve durata. È l’abolizione dell’abuso di ufficio il nuovo tormentone. Salvini prima dice di volerlo abolire, poi ne chiede solo la riforma. “Bisogna liberare l’Italia”, dice alludendo ai vincoli della burocrazia. Dura la reazione di Luigi Di Maio che chiede “meno stronzate” agli alleati di governo. In previsione del voto il sottosegretario Giorgetti vede nero: “Verrà la grandine e i deboli cadranno”, dice.

Vittime della mafia, Mattarella: l’Italia si inchina

A 27 anni dalle stragi di Capaci e di via D’Amelio l’Italia si inchina nel ricordo delle vittime e si stringe ai familiari. Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella invita a proseguire la riscossa civile che ha già dato importanti risultati fino a sconfiggere del tutto le mafie. Il premier Giuseppe Conte ricorda l’importanza di fare “terra bruciata” intorno alla criminalità organizzata coltivando la giustizia sociale. Falcone e Borsellino, spiega, insegnarono il rispetto delle istituzioni.

Fratelli d’Italia: no alla cannabis per vendere libri “

Droga spacciata per cultura” è il titolo del flash mob organizzato da Fratelli d’Italia davanti alla libreria Feltrinelli in piazza Colonna. La manifestazione è organizzata per protestare contro l’iniziativa di alcune librerie che vogliono omaggiare con un grammo di cannabis light coloro che acquisteranno dei libri della collana ‘Read&Weed – Grandi Autori in erbà, pubblicati dalla casa editrice Plantasia. Marina Berlusconi si dice profondamente dispiaciuta e annuncia che Mondadori non metterà in vendita i volumi in questione.

Il caso De Rossi in Parlamento, messaggio a Pallotta

James Pallotta incontri quanto prima deputati e senatori romani e romanisti. È il messaggio che i parlamentari iscritti ai Roma club Montecitorio e Palazzo Madama vogliono recapitare al presidente giallorosso. Una ventina di iscritti si sono riuniti in un’aula del Senato per palesare tutto il loro malcontento nei confronti della dirigenza americana, accusata di aver tradito i tifosi, a partire dall’aver ammainato due bandiere come Francesco Totti e Daniele De Rossi.

Sesso senza amore, per 2 donne su 3 si può

Tecnologia, rete e modelli imposti hanno modificato la vita sessuale degli italiani che oggi è più varia, frequente ma meno protetta di venti anni fa. A dirlo è il Rapporto Censis-Bayer sui nuovi comportamenti sessuali degli italiani illustrato al Senato. A cambiare è stato anche l’approccio: venti anni fa le donne tra i 18 e i 40 anni che riuscivano a separare il sesso dall’amore erano il 37%. Oggi la percentuale è più che raddoppiata.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo