This content is available in English

Abusi: fr. Sanchez (Maristi), “impariamo dagli errori per costruire il futuro”

Il tema degli abusi “ci fa guardare molto al passato, agli errori commessi”. “Impariamo da essi a guardare avanti e a costruire il futuro”, è l’invito di fratel Ernesto Sánchez, superiore generale dei Fratelli Maristi, che ha esortato a “dare un’occhiata a domani”. “Siamo qui per servire la vita abbondante che Gesù ci ha proposto come sfida e ci ha dato in dono”, ha detto intervenendo alla seconda giornata dell’Assemblea dell’Unione dei superiori generali (Usg) in corso ad Ariccia. “Tutti possiamo contribuire, a partire dalla nostra esperienza, iniziando con il nostro dolore e la nostra sofferenza di fronte alle situazioni a cui abbiamo dovuto assistere”, ha aggiunto fratel Sanchez sottolineando che “possiamo dare una mano per lavorare insieme, condividere buone pratiche e supportarci nelle risposte e nelle soluzioni”. Secondo il superiore dei Maristi, è necessario “rivedere e migliorare le politiche di protezione e la revisione dei protocolli, nonché le strutture per metterle in pratica”. Che, ha osservato, “consentano di curare le vittime e le loro famiglie, assistere chiunque abbia commesso l’abuso, prendersi cura della comunità religiosa ed educativa”. Non solo: occorre “occuparsi della formazione iniziale, a cominciare dall’accompagnamento e dal discernimento vocazionale dei candidati”. “La formazione permanente, indirizzata ai membri della nostra Congregazione, nonché agli educatori che partecipano alla missione, deve avere – ha concluso – programmi e accompagnamento in relazione al tema della protezione dei minori”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo