Abusi: card. Bassetti, anche approvazione “Linee guida” tra i temi dell’assemblea

“La finalità ultima del nostro andare rimane l’annuncio della paternità misericordiosa di Dio, che ci è rivelata in Cristo Gesù, perché ciascuno possa trovare in Lui il significato ultimo e unificante della vita”. A ribadirlo è stato il card. Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve e presidente della Cei, nell’introduzione ai lavori dell’Assemblea generale dei vescovi italiani, in corso in Vaticano fino al 23 maggio. “Se siamo spinti a oltrepassare i confini del gruppo, della piccola comunità, della cerchia rassicurante di chi la pensa come noi; se ci sta a cuore la dignità di ogni persona, la vita nascente come quella che giunge al suo tramonto, la tutela dei minori e degli adulti vulnerabili – per cui in questi giorni andremo ad approvare le Linee guida – il futuro dei giovani, il lavoro, le famiglie provate dalla quotidianità, la persona migrante e le cause che l’hanno costretta a lasciare la sua terra, la custodia del creato e lo sviluppo sostenibile, la testimonianza da offrire ai credenti di altre fedi attraverso la meditazione delle Scritture Sacre e il dialogo ecumenico e interreligioso… Se tutto questo ci sta a cuore è perché siamo radicati nel Signore Gesù”, ha spiegato il presidente della Cei: “È Lui la ragione per cui nessuna situazione, nessuna circostanza, nessun ambito umano può trovarci estranei o indifferenti. In Lui non finiremo mai di ‘scoprire i tratti del volto autentico dell’uomo’, come pure di spenderci perché tutti abbiano la vita: ne è parte l’impegno per ‘l’inclusione sociale dei poveri’ come l’essere ‘fermento di incontro e di unità’ per ‘costruire insieme con gli altri la società civile'”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa