Siria: Avsi, progetto “Ospedali Aperti”, il 31 maggio, a Roma, incontro con il card. Zenari e il card. Bassetti

(Foto Siciliani-Gennari/SIR)

Il 31 maggio, a Roma, il card. Mario Zenari, nunzio apostolico in Siria, presenterà i risultati raggiunti dal progetto “Ospedali aperti” da lui ideato e avviato nel luglio 2017, con la gestione di Avsi, e sostenuto da una rete di donatori internazionali. Terminata la prima parte del progetto, ora l’appello si rinnova: la nuova fase mira ad assicurare 50.000 cure gratuite a siriani poveri entro i prossimi due anni. Dopo 8 anni di guerra la Siria vive una crisi sanitaria senza eguali. Ad Aleppo le persone che non hanno accesso agli ospedali sono più di 2 milioni, a Damasco oltre 1 milione. “Ospedali aperti” intende assicurare l’accesso gratuito alle cure mediche ai siriani poveri, attraverso il potenziamento di 3 ospedali non profit: l’Ospedale Italiano e l’Ospedale Francese a Damasco, e l’Ospedale St. Louis ad Aleppo. Al 15 gennaio di questo anno il programma ha già assicurato più di 15.000 cure gratuite a siriani poveri. A rinnovare l’appello per il progetto, oltre al card. Zenari, ci saranno il presidente della Cei, card. Gualtiero Bassetti, il segretario generale di Avsi, Giampaolo Silvestri, il presidente della “Fondazione Terzo Pilastro Internazionale”, Emmanuele F.M. Emanuele, e il presidente della Fondazione Gemelli, Giovanni Raimondi. L’appuntamento è a Roma, presso l’Ambasciata d’Italia presso la Santa Sede, Palazzo Borromeo, in Viale delle Belle Arti 2.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa