Finlandia: vescovo di Helsinki Teemu Sippo, accolte le dimissioni per motivi di salute. A dicembre era stato vittima di un grave incidente

Papa Francesco ha accolto le dimissioni del vescovo di Helsinki mons. Teemu Sippo, che ha deciso di ritirarsi dalla guida della diocesi “per motivi di salute”. In una lettera del vescovo, pubblicata sul sito della diocesi oggi dopo che alle 12 da Roma è stato dato l’annuncio ufficiale, il vescovo spiega di essere caduto sul ghiaccio durante le vacanze di Natale e di aver riportato un trauma cranico, che l’ha costretto in ospedale per tre mesi. Ma la fatica nel riprendersi ha “fatto maturare l’idea di andare in pensione”. Mons. Sippo, 72 anni, scrive che “la decisione di ritirarmi non è stata facile” ma che “probabilmente è bene che ci sia un vescovo più giovane, che può affrontare le cose con energia”. “Per oltre 40 anni ho servito la diocesi in varie posizioni”, scrive il vescovo emerito “grato per questi anni” e verso “tutti coloro che mi hanno sostenuto”. “Sento anche la mia debolezza e negligenza e mi scuso per questo”, aggiunge. Anche se in pensione, il vescovo dà la sua disponibilità per svolgere servizi che potranno essergli richiesti nella diocesi che ora è affidata alla responsabilità del “collegio consultivo diocesano”. A questo organismo spetta il compito di scegliere entro otto giorni un “amministratore diocesano” nell’attesa che sia nominato il successore di mons. Sippo. La Chiesa cattolica in Finlandia è formata da circa 15.500 i cattolici registrati, di cui metà immigrati, distribuiti in otto parrocchie, con 30 sacerdoti e una trentina di religiose.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa