This content is available in English

Elezioni europee: vescovi irlandesi incoraggiano partecipazione di tutti i cittadini per “un Parlamento che sostenga i valori su cui è costruita l’Ue”

Un forte invito ai cittadini di tutta l’Irlanda (del Nord e del Sud) ad andare a votare per il rinnovo dell’Europarlamento. A rivolgerlo a pochi giorni dalle consultazioni è la Conferenza episcopale irlandese. “Abbiamo bisogno di un Parlamento europeo che protegga e sostenga i valori su cui è costruita l’Ue”, affermano in una nota-appello i vescovi ricordando che il trattato dell’Unione europea sottolinea che essa si fonda sui valori del rispetto della dignità umana, della libertà, della democrazia, dell’uguaglianza, dello stato di diritto e del rispetto dei diritti umani, compresi i diritti delle persone appartenenti a minoranze. L’Unione europea, “nella sua fondazione – aggiungono i presuli –, era radicata nei principi cristiani della giustizia sociale, compresi il bene comune, la solidarietà e la sussidiarietà”. Ciò che viene deciso dai deputati al Parlamento europeo” riguarda tutti noi qui sull’isola d’Irlanda – si legge ancora nella nota –. Allo stesso modo, il nostro voto e i nostri rappresentanti eletti in Europa possono influenzare i dibattiti e le decisioni prese a livello europeo”. Un voto particolarmente importante quello del 23 (per il Nord) e 24 (per il Sud) maggio, “viste le implicazioni potenzialmente profonde e di ampia portata del Brexit per tutti i cittadini di quest’isola”. Di qui l’invito a “tutti i cittadini che possono votare in queste elezioni, a farlo, preoccupandosi più per il bene comune che per interessi locali o nazionali”. Il Parlamento Ue, ricordano i vescovi, “è la casa dei cittadini europei ed è eletto direttamente da loro”. E se l’Ue presenta alcuni aspetti critici, occorre riconoscere “il bene che ha prodotto nella promozione della solidarietà tra i popoli e le nazioni europee”, il suo contributo “allo sviluppo delle nostre economie e regioni” e il suo “più grande successo”, nata nel secondo dopoguerra, quello di mantenere la pace in Europa”. “Il progetto europeo, le sue istituzioni e il suo metodo politico – conclude l’appello dei vescovi – sono fondamentali per promuovere e consolidare una pace duratura”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa