Pedofilia: Meter, per la XXIII Giornata Bambini vittime della violenza domenica 5 maggio manifestazione pubblica ad Avola

I bambini con le famiglie, gli educatori e i catechisti, i docenti della città di Avola (Siracusa) parteciperanno con grande sensibilità alla XXIII Giornata Bambini vittime della violenza, dello sfruttamento e dell’indifferenza contro la pedofilia. Hanno infatti preparato cartelloni, preghiere e disegni per quei poveri bambini, derisi, sfruttati e abbandonati. La diocesi di Noto è stata tutta coinvolta e il vescovo, mons. Antonio Staglianò, esorta con un messaggio tutta la Chiesa diocesana a continuare ad impegnarsi nell’opera di tutela e protezione dei minori. Presso la parrocchia Madonna del Carmine di Avola, dove è nata l’Associazione Meter su intuizione del fondatore e presidente don Fortunato Di Noto, in collaborazione con l’Ufficio pastorale fragilità della diocesi di Noto, il 5 maggio si terrà una celebrazione come momento di riflessione e commemorazione di tutti i bambini vittime, milioni di abusati. Il raduno parte dal Largo Sicilia dove muoverà il corteo con bambini, adolescenti, catechisti, famiglie, un corteo silenzioso per dire che ogni bambino deve essere tutelato sempre, senza sosta. A seguire la Messa alla parrocchia Madonna del Carmine presieduta da don Di Noto e dai sacerdoti concelebranti. “La presenza e lo spirito con cui i bambini attendono questa giornata ogni anno è per me e per i volontari di Meter un forte incoraggiamento a continuare questo servizio all’infanzia – dichiara don Di Noto –. Un impegno silenzioso, faticoso.  La Giornata è la testimonianza di una costante continuità nel migliore la condizione dei bambini.”.

 

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo